Alma Technology

La tua Web Agency a Roma

Realizzazione Siti Web

Posizionamento SEO

Social Media Marketing

Contattaci
Troviamo insieme una soluzione adatta alle tue esigenze di visibilità online.

+39 392 93 23 730

info@almatecsrl.com

P. delle Crociate, 11 00162-Roma

+39 3929323730

Piazza delle Crociate, 11 00162 ROMA

Top

Google si schiera contro le notizie bufala

google-si-schiera-contro-le-notizie-bufala

Google si schiera contro le notizie bufala

Le fake news verranno segnalate nella pagina dei risultati di ricerca

La guerra alle bufale si fa sempre più intensa sul web. Anche Google, come già Facebook, si schiera a favore dell’informazione verificata con l’introduzione di un flag relativo alle fake news nella pagina dei risultati. Il celebre motore di ricerca, infatti, è attualmente uno dei mezzi più utilizzati per raccogliere informazioni sul web, e non è raro che si sia trovato al centro di polemiche, non sempre meritate, riguardo alla diffusione di false notizie. È per questo che le cose stanno per cambiare.

Come funzionerà il sistema antibufale di Google

Quando si effettuerà una ricerca relativa ad argomenti controversi o contestati, il primo risultato mostrato nella SERP sarà la pagina di un sito di fact-checking, PolitiFact o Snopes in particolare. Il risultato in evidenza verrà mostrato in un box dedicato, un po’ come accade per le slideshow che già appaiono nelle pagine dei risultati, e conterrà informazioni sul perché un determinato fatto sia stato riconosciuto come veritiero e da chi. Google ribadisce, in ogni caso, di non essere responsabile della verifica dei fatti, ma di voler aiutare gli utenti ad esprimere giudizi più informati, cosa che attualmente avviene molto di rado.

I siti antibufale riconosciuti da Google

Per essere accettati nella lista dei fact-checker riconosciuti, bisognerà soddisfare un certo numero di criteri relativi alle metodologie utilizzate per la verifica e la condivisione dei dati, in modo che Google possa valutare l’autorità di un determinato sito e riconoscerlo come affidabile.

Ciò non toglie, comunque, che al di sotto del box dedicato, tutti gli altri risultati continueranno ad apparire normalmente, semplicemente non verranno messi in rilievo.

La notizia non ha incontrato i favori di molti utenti che reputano PolitiFact e Snopes poco affidabili, accusandoli di aver spesso commesso errori di valutazione. La novità, quindi, potrebbe non portare al risultato previsto? Staremo a vedere.

Realizziamo il tuo sito web a Roma. Contattaci per un preventivo gratuito!

 

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.